La storia di Facebook in italiano

Ottimo servizio tradotto sul campione dei social network

Annunci

Le novità di Windows 7

da ZioGeek

 

windows_seven_____7__by_youness_toulouse

Stabile, sicuro ed efficiente. Parliamo di Windows7 che secondo alcuni risulterebbe essere un semplice aggiornamento grafico di Vista, con nessuna novità da offrire. Niente di più sbagliato. Molti gli aggiornamenti e le caratteristiche migliorate in Windows 7.

  • E’ migliorata la sicurezza con l’aggiunta della nuova funzionalità AppLocker che garantisce solo ad alcuni utenti l’esecuzione di determinati programmi. Per attivarla cliccare su Start, digitare “Gpedit.msc“, selezionare Computer Configuration > Windows Settings > Security Settings > Application Control Policies > AppLocker e settare i parametri secondo le personali preferenze.
  • Con l’applicazione PC Safeguard, il PC non sarà più in pericolo seppure lasciato nelle mani di utenti inesperti. Attivando l’opzione le impostazioni eventualmente cambiate non verranno prese in considerazione e i file salvati, al riavvio PC verranno cancellati. Per attivare il servizio andare su Control Panel > User Accounts and Family Safety > User Accounts > Manage another account > Create a new accountInserire un nome dell’account, fare clic sul pulsante “Create“.  Selezionare poi Set Up PC Safeguard > Turn on PC Safeguard > Apply.
  • Windows7 offre inoltre la possibilità di crittografare i dati contenuti nelle penne USB. Fare clic sulla flash drive USB, selezionare Turn on BitLockere e seguire le istruzioni per proteggere i propri file.
  • All’utente Windows7 concede la possibilità di gestire meglio gli errori del sistema operativo. Gli errori di funzionamento rilevati potranno essere risolti selezionando Control Panel > Find and fix problems. La procedura permetterà di risolvere problemi comuni.
  • Si potrà creare un disco di avvio di emergenza, con un semplice click sul pulsante Start > Maintenance > Create a System Repair Disc.
  • La nuova opzione “Scan for affected programs” permetterà in fase di ripristino di conoscere quali programmi o driver verranno eliminati.
  • Se il pc risultasse inspiegabilmente lento Windows7 darà la possibilità di scoprirne la motivazione cliccando su Start, digitando “RESMON” e premendo invio. Si avvierà il monitoraggio delle risorse e saranno mostrate le applicazioni che appesantiscono il sistema.  
  • Notevolmente migliorate le funzionalità di masterizzazione. Con Windows7 è infatti possibile masterizzare .ISO. Con un semplice clic sul file immagine questo potrà essere posto su cd o dvd. 
  • Risulta più potente lo strumento Calcolatrice. E’ presente la modalità calcolatrice scientifica e statistica nel menu mode, e molte altre novità sono visionabili cliccando sul menu Options. Queste daranno la possibilità all’utente di calcolare il chilometraggio di un determinato veicolo, i tassi ipotecari e molto altro ancora.
  • Utile e interessante l’applicazione Sticky Note, semplice e funzionale. Consente di creare promemoria sul desktop con l’uso di post-it virtuali il cui colore di sfondo è personalizzabile.
  • WordPad che salva di default i file in formato RTF, prevede ora la possibilità di salvarli anche come Docx o OpenDocument o altri formati Office.

Ma Windows7 è mutato molto anche nell’aspetto e nella grafica.

  • Prima di tutto gli sfondi in Windows 7 possono essere dinamici, e presentarsi come una serie di diapositive che si susseguono. Per configurare l’opzione cliccare su una porzione libera del desktop, selezionare Personalise > Desktop Background, quindi tenere premuto il tasto Ctrl mentre si selezionano gli sfondi desiderati.
  • E’ possibile ridurre le icone presenti nella innovativa barra delle applicazioni cliccando su properties > Taskbar > Use small icons > OK. La dimensione delle finestre è modificabile automaticamente, trascinandole o ai lati o nella parte superiore del desktop. Cliccando insieme i tasti Alt + Tab verrà mostrata una panoramica relativa a tutte le applicazioni attive sul proprio computer.
  • Windows 7 fornisce inoltre la possibilità di calibrare il livello di luminosità, contrasto e impostazioni colore. Fare clic sul pulsante Start, digitare DCCW e premere Invio per modificare le impostazioni.
  • Digitando Win + P o eseguendo DisplaySwitch.exe Windows 7 ora fornisce un modo standard per cambiare le impostazioni di visualizzazione quando si collegano proiettori o display esterni.

A tutti sarà capitato di aver problemi nello svolgimento di determinate operazioni, e spesso si è domandato aiuto ad amici maggiormente esperti. Con la funzionalità Problem Step Recorder (PSR) questi avranno la possibilità di registrare passo per passo, le azioni necessarie allo svolgimento delle suddette operazioni, comprimendole successivamente in un file di formato MHTML che a operazione terminata si potrà inviare tramite e-mail. Attivare questa funzionalità è molto semplice. Cliccare su Start, digitare PSR e premere invio. Avviare dunque la registrazione e procedere

Ed infine essendo ancora Windows 7 in versione beta, viene data la possibilità all’utente di inviare feedback per l’effettivo miglioramento del servizio. Per chi ne fosse infastidito sarà sufficiente digitare in start regedit, selezionare HKEY_CURRENT_USER \ Control Panel \ Desktop, FeedbackToolEnabled, impostare il valore a zero e riavviare il PC.

Il giorno di IE8

E’ iniziata ufficialmente il 19 marzo 2009 la strada di Internet Explorer 8:  è stata infatti presentata al Mix ‘09 la versione ufficiale del nuovo browser di casa Microsoft, nonostante siano da mesi disponibili le varie versioni beta e la release candidate anche in Italiano. Solo l’utilizzo assiduo di IE8 potrà sciogliere le riserve su qualsiasi aspetto pratico o di sicurezza, ma una delle novità più importanti introdotte riguarda sicuramente le prestazioni: sin dalla RC1 infatti è parso subito evidente un netto miglioramento nella velocità di esecuzione del browser, al pari di programmi quali Chrome o Safari, notevoli sotto questo punto di vista.

Quanto alla sicurezza, elemento a mio avviso altrettanto importante, in IE8 sono stati adottati o rivisti diversi parametri migliorativi sia per quanto riguarda la navigazione che l’esecuzione di programmi all’interno del browser.

Un ambito invece migliorato ma ancora migliorabile è quello della compatibilità con gli standard, dove IE8 con il test Acid 3 dimostra una certa inferiorità rispetto a Safari, Opera e Chrome.

Bene, non ci rimane che scaricare il neonato browser e compiere ognuno i propri test di verifica, cioè il nostro utilizzo quotidiano che è l’unico vero parametro di qualità.

Adamo: è nato l’anti-Air nel mondo PC

Annunciato da tempo ecco la risposta (secondo me tardiva e poco adatta ai tempi) di Dell al supersottile di casa Apple. Se dal punto di vista costruttivo il nuovo nato pare di altissimo livello, mi sembra che la pecca più grossa di questo notebook, oltre al peso che a causa dei materiali impiegati arriva a 4 Kg. contro gli 1.9 Kg. del MacBook Air, sia il processore che nel caso di Adamo è stato pensato con Core 2 Duo a frequenze da 1.2 e 1.4 Ghz, mentre nel caso di Apple è stato scelto due più adeguati processori da 1.6 Ghz o 1.8 Ghz. Se si somma a ciò il fattore prezzo, decisamente a sfavore di Dell (Adamo a partire da € 1.899, Air a partire da 1.699), ecco che credo che questo pur ottimo sistema avrà una vita piuttosto dura a causa di questi tre fattori. Eccovene intanto una presentazione video:

Schede SD memoria e Wi-Fi

da Gizmodo

eye-fi_explore_video_card1Le nostre amate Eye-Fi, le schede SD che aggiungono la connessione Wi-Fi alle fotocamere digitali, hanno finalmente abbandonato il loro standard da 2GB. Adesso le schede Eye-Fi contengono foto fino a 4GB e possono caricare video su YouTube.

Explore Video da 4GB (100$/80 euro)
applica il geotagging alle immagini e ai video automaticamente.

Share video da 4GB (80$/64 euro)
invia foto e video sul web e sul vostro PC”

Essenzialmente, Eye-Fi ha creato un’edizione limitata di schede da 4GB al costo di 80 euro, aggiungendo un modello più economico senza geotagging. L’azienda ha reso la sua linea di prodotti un po’ più confusa, ma di fondo restano sempre straordinariamente semplici da usare.
Sono disponibili a partire da oggi e se non vi interessa usarle per i video, ci sono ancora le versioni da 2GB in corcolazione a 50$/40 euro.