Font gratuiti per risparmiare inchiostro

da Webmasterpoint

ecofontL’azienda olandese Sprang ha ideato un font che promette di far risparmiare inchiostro e di ridurre sensibilmente il consumo delle cartucce delle stampanti. Si chiama Ecofont ed è stato ottenuto dopo una serie di prove e di test, che hanno visto l’azienda impegnata a trovare un compromesso accettabile tra risparmio e leggibilità del testo.

Sprang ha preso un font libero e lo ha modificato, inserendovi buchi, quadratini, triangolini, asterischi, barrette. Dopo numerose prove, l’azienda ha scelto di utilizzare i buchi a forma circolare, perché garantivano il compromesso migliore.

Secondo gli inventori, stampare con Ecofont consente di risparmiare fino al 20 per cento del consumo di inchiostro, con benefici per i costi di stampa e per l’ambiente.

Quando Ecofont appare a schermo e presenta dimensioni piuttosto grandi, i buchi sono ben visibili e si potrebbe pensare che il risultato della stampa non sia sufficientemente leggibile. In realtà, quando viene stampato un foglio, ci si accorge che i buchi sono impercettibili se si utilizza un corpo tradizionale.

I risultati più soddisfacenti sembrano provenire dall’utilizzo di Ecofont con una stampante laser. Per garantire, invece, una qualità accettabile della leggibilità a schermo, Sprang invita gli utenti a non andare oltre le dimensioni di 9 e 10 pixel o a usare l’effetto di rendering ClearType presente su Windows XP e Windows Vista.

Sprang ha annunciato di non voler trarre profitto da Ecofont e ha scelto di fornirlo con licenza open source. Chi vuole, però, può contribuire allo sviluppo del progetto del font ecosostenibile inviando una donazione spontanea all’azienda olandese.

Autore: Pierluigi Emmulo

Annunci

DirectX 10 anche su Windows XP

da Geekissimo

Con il senno di poi, possiamo tranquillamente dirlo: la contestata scelta di Microsoft di integrare le librerie DirectX 10 nel solo Windows Vista non si è rivelata parecchio lungimirante (anche alla luce del fatto che la nuova versione di queste ultime sarà disponibile sia per Seven che per Vista). Come tutti noi ben sappiamo, infatti, il caro vecchio XP è ancora vivo e vegeto, mentre i videogiocatori incalliti non si sono fiondati sull’ultimo sistemone “made in Redmond” preferendo orientarsi sulle console.

 

Va da sé che sono molti gli utenti dell’OSexperience” a desiderare una versione delle ultime API compatibile anche con il loro sistema. Dal gruppo di zio Bill però tutto tace. Ad essere in fermento, invece, è il mondo dei programmatori indipendenti, che è riuscito a sfornare una variante delle DirectX per Windows XP.
Per essere più precisi, è il gruppo KM-Software ad aver dato vita ad un praticissimo installer, attraverso il quale chiunque può installare le DirectX 10 su XP in una manciata di click, ottenendo la possibilità di giocare a titoli ufficialmente compatibili solo con Vista.

 

Ed ora, passiamo al rovescio della medaglia: installando questa particolare versione delle librerie DX, potrebbero sorgere dei problemi relativi alla riproduzione di vecchi giochi che non supportano queste ultime. Per evitare ciò, è possibile sfruttare un altro strumento di casa KM-Software, il software shareware DirectX Changer, che consente di passare dalle DirectX 9 alle DirectX 10 con un click, senza nemmeno dover riavviare la macchina.

Clone2go: convertitore video free

da Geekissimo

Oggi parliamo di Clone2Go Video Converter, un potente convertitore video per il nostro PC.

Questa utility è molto apprezzata da numerosi Geek dai quali è stata provata. Grazie a Clone2Go potremo codificare i file video per convertirli in formati compatibili con i nostri dispositivi mobili o semplicemente per alzare la loro qualità.

Avremo l’occasione di scaricare video direttamente da Internet attraverso l’apposito tool integrato per risparmiare tempo da dedicare alla scelta delle features da attivare per una migliore resa dell’applicazione.

Clone2Go Video Converter è un software gratuito e facile da utilizzare disponibile solo su piattaforma Windows.

Via | lifehacker