5 ottimi strumenti gratuiti per creare slideshow

da Geekissimo

E’ innegabile: uno dei metodi più carini, originali e simpatici per mostrare le proprie foto ad amici e parenti è sicuramente quello di utilizzare gli slideshow, vale a dire le presentazioni animate, musicate e ricche di effetti speciali che mostrano automaticamente intere collezioni di immagini.
E allora perché non vedere insieme 5 ottimi strumenti gratuiti per creare slideshow? Da software gratuiti a servizi web ce n’è davvero per ogni gusto, computer, sistema ed esigenza. Buona lettura e buon divertimento a tutti!
Microsoft Photo Story 3: per qualcuno risulterà quasi incredibile, ma questo software gratuito di Microsoft è pressoché perfetto. Permette infatti in pochissimi click, ed in maniera sorprendentemente facile, di creare slideshow con diversi effetti di transizione e svariati effetti speciali (effetto sepia, bianco e nero, acquerello e tanto altro).
Google Picasa: non ha quasi bisogno di presentazioni, in quanto si tratta dell’ottima combinazione software gratuito/servizio web di Google, che permette di visualizzare, conservare, organizzare, modificare e creare slideshow con qualsiasi immagine e/o fotografica.
SmileBox Slideshows: se preferite non installare alcun software sul vostro computer per creare slideshow, prendete in considerazione questo ottimo servizio web gratuito, che permette appunto di creare complessi e completi slideshow, contenenti musiche ed effetti speciali. Interessante la possibilità di condividere e pubblicare i risultati su servizi come MySpace o Facebook.
PictureTrail: forse un po stancante a causa della lunga procedura di registrazione e i messaggi pubblicitari sparsi qua e la, questo ottimo servizio web permette di creare slideshow davvero impressionanti, con centinaia di stili ed effetti speciali disponibili.
Slide: probabilmente il miglior servizio web gratuito per creare slideshow. Basta una manciata di click ed è possibile ottenere risultati davvero sorprendenti, interattivi, con musica di sottofondo, stili unici ed effetti speciali a bizzeffe. Interessante infine la possibilità di condividere gli slideshow con gli altri utenti ed importare le foto da servizi come: Friendster, Bebo, MySpace, Photobucket, Facebook, Flickr ed altri.
Fonte: MakeUseOf
Si ringrazia l’utente Unhindered by Talent di Flickr per la prima immagine

Scaricare applicazioni e file Flash da siti Web

da Webmasterpoint

Autore: Pierluigi Emmulo

Tra i trucchi più interessanti per scaricare applicazioni e oggetti Flash ce n’è uno che può essere attuato impiegando il browser Safari, nato per il sistema operativo Mac, ma disponibile anche per PC.

I siti Web esistenti sono sempre più ricchi di contenuti multimediali di vario tipo: oltre alle immagini, è frequentissimo trovare anche file di musica, clip video e animazioni. Spesso questi contenuti sono di tipo Flash o sono comunque inglobati in impianti Flash.

Il problema è che di fronte a Flash la maggior parte degli utenti rimane incapace di operare e per effettuare dei download, operazione banale da eseguire nei siti in semplice HTML, bisogna ricorrere a soluzioni e tecniche piuttosto elaborate e non sempre elementari nell’applicazione.

Tra i trucchi più interessanti per scaricare oggetti Flash ce n’è uno che può essere attuato impiegando il browser Safari, nato per il sistema operativo Mac, ma disponibile anche per PC.

Il metodo è quello di utilizzare la finestra chiamata “Attività” (il percorso è Finestra > Attività). Questa voce di menu apre una finestra dove si possono vedere tutti i file che si trovano dentro una pagina Web, con le relative estensioni e la dimensione.

Lo strumento mette in risalto sia file di immagine come i jpeg, che quelli in Flash o addirittura i Javascript presenti in una pagina.

Una volta individuato il file che interessa, si può scaricarlo sull’hard disk – è sufficiente fare doppio click.

Nel caso dei file Flash, al termine del download l’avvertenza è di ridenominarli assegnando l’estensione “.flv”.

Computer lento? Ecco come velocizzare avvio di Windows

da Webmasterpoint

a cura di Christian Castelli

Computer lento? Ecco come velocizzare avvio di Windows

Circa nove volte su dieci i problemi del nostro computer possono essere risolti velocemente e in modo indolore se si sa agire correttamente. Una delle domande più ricorrenti che capita di sentire (e di trovare in rete) per gli utenti Windows è: “Come mai Windows è così lento?“. In quest’articolo verrà spiegato come è possibile velocizzare il sistema operativo di casa Microsoft.
Ogni computer finirà presto o tardi con il rallentare vistosamente in assenza delle adeguate procedure di manutenzione. Quello che la maggior parte delle persone non concepisce è che ogni qualvolta viene installato un nuovo programma sul PC, nuovi valori vengono scritti nel registro di sistema, nuovi files e directory vengono creati in varie locazioni e talvolta il programma stesso parte in background all’avvio del sistema (o installato come servizio che si avvia automaticamente). Come si può ben intuire, al crescere dei programmi installati crescono le risorse impiegate dal sistema per eseguirli.

Programmi che si avviano automaticamente

Cominciamo con il trattare i programmi che si avviano in automatico:

  1. Cliccare Start > Esegui (oppure la combinazione di caratteri tasto windows + R);
  2. Digitare msconfig nel campo di testo;
  3. Quando si apre la finestra di configurazione di sistema, cliccare sulla linguetta Avvio;
  4. Togliere la spunta per quei programmi che non si vuole far partire all’avvio del sistema. Questo farà si che i programmi rimangano installati sul proprio computer ma che non vengano eseguiti all’avvio del sistema. Ad ogni modo è bene non togliere la spunta per quei programmi che svolgono importanti funzioni di sicurezza quali antivirus, firewall e via dicendo.
    Per gli utenti di Windows 98/ME è raccomandabile lasciare spuntati System Tray ed Explorer perchè il PC funzioni correttamente;
  5. Riavviare il proprio computer;

Continua a leggere

I migliori 80 siti dove trovare immagini liberamente utilizzabili

da Geekissimo

 

Se lavorate con la grafica o gestite un sito/blog, sarete sicuramente spesso alla ricerca di immagini non espressamente coperte da copyright da poter utilizzare all’interno dei vostri progetti e, benché immenso, Flickr prima o poi finisce inevitabilmente col fornire meno materiale utile di quanto ne servirebbe.

 

Proprio per questo, oggi vogliamo proporvi i migliori 80 siti dove trovare immagini liberamente utilizzabili. Tutti ricchissimi di immagini ben suddivise in categorie e tutti gratuiti. A questo punto, non mi resta altro che augurarvi buon divertimento e domandarvi quali sono i vostri preferiti tra questi:

 

 

Come creare copie di Backup e Masterizzare DVD protetti

da Geekissimo
 

Purtroppo capita spesso che un DVD si danneggi e diventi illeggibile, impedendoci così di visualizzarlo, ed il modo migliore per far fronte a quest’eventualità è avere a disposizione una copia del DVD sul nostro computer, ma come fare se questo è protetto e non può essere masterizzato?
DVD Decrypter è una popolare applicazione che permette di copiare un intero DVD sul nostro hard disk, bypassando eventuali meccanismi di protezione, unico problema di questo programma è lo scarsa frequenza degli aggiornamenti (l’ultimo risale al 2005), che potrebbero renderlo incompatibile con gli ultimi DVD.
In questo caso, possiamo ricorrere a Free DVD, un utility che ha la stessa funzione della precedente ma gode di un supporto maggiore.


Free DVD permette di aggirare i più diffusi meccanismi di protezione (CSS, RC, RCE, APS, UOPs e Sony ARccOS), è davvero semplice da utilizzare, frequentemente aggiornata ed inoltre non necessita dell’installazione.
Vediamo come procedere per copiare sull’hard disk o masterizzare un DVD protetto:
  • Per prima cosa bisogna inserire il DVD nel lettore, sfogliarne il contenuto e copiare l’intera cartella VIDEO_TS sull’ hard disk
  • Scaricate ed avviate Free DVD (la versione gratuita). Pesa solo 44 KB, e come accennato prima non necessita dell’installazione
  • In Free DVD, selezionate la cartella VIDEO_TS che avete precedentemente copiato sul vostro hard disk, a questo punto dovreste ricevere un alert che indica le protezioni che saranno rimosse
  • Configurate se necessario le ultime cose e cliccate sul pulsante Free DVD!
  • A questo punto avete sul desktop la vostra copia di Backup, e potete masterizzarla su un DVD usando un programma come Nero.
Vorrei ricordarvi che queste informazioni sono solo per scopi “educativi“, e dovrebbero essere usate solo per creare copie di backup personali di DVD regolarmente acquistati.

Microsoft di nuovo all’arrembaggio per Yahoo

Microsoft e Yahoo

Quarantaquattromiliardi di dollari! Sembra proprio che Microsoft abbia rotto gli indugi per la prima acquisizione del secolo; nonostante il regresso nelle quote di mercato da parte di Yahoo, la quale ha perso più di cinque punti percentuali negli ultimi due anni a favore del colosso Google, Steve Ballmer ha comunicato al mondo la stratosferica offerta ed ha rassicurato tutti sulla bontà della fusione per entrambe le aziende e sulla sua fattibilità in termini di antitrust.

Continua a leggere

10 trucchetti veloci per Windows

Da Geekissimo e gHacks

Nonostante sia il sistema operativo più utilizzato al mondo, Windows riesce sempre a nascondere qualche interessante funzione che permette di velocizzare il lavoro quotidiano con il computer.
Oggi noi di Geekissimo ve ne segnaliamo qualcuna, che speriamo a voi utile, presentandovi una bellla lista con ben 10 trucchetti veloci per Windows. Buona lettura.
  1. Avviare Internet Explorer 7 senza componenti aggiuntivi: è possibile avviare Internet Explorer 7 senza plug-in aggiuntivi abilitati anche semplicemente mettendo la dicitura -extoff alla fine del percorso del collegamento al programma.
  2. Rinominare il cestino in Windows XP: è possibile rinominare il cestino in Windows XP (o precedenti) andando in start > esegui… > regedit e cambiando il valore della chiave HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\{645FF040-5081-101B-9F08-00AA002F954E}\ShellFolder da 40 01 00 20 a 70 01 00 20.
  3. Mostrare tutte le icone nell’area di notifica: se non si desidera nascondere le icone inutilizzate nell’area di notifica (ovvero accanto all’orologio), basta fare click destro sul menu start selezionare la voce proprietà dal menu e, nella scheda area di notifica togliere il segno di spunta accanto alla voce Nascondi icone inattive.
  4. Mostrare le estensioni di tutti i file: forse non tutti lo sanno ma, nonostante l’abilitazione della visualizzazione delle estensioni per tutti i tipi di file, ve ne sono alcune che ugualmente non vengono mostrate. Per ovviare a tutto ciò, andare in start > esegui… > regedit e, tramite la funzione di ricerca, cancellare tutte le chiavi con valore NeverShowExt.
  5. Mostrare i dispositivi nascosti: per mostrare i dispositivi normalmente nascosti in Gestione Hardware, andare nel prompt dei comandi, digitare devmgr_show_non_present_devices = 1 e dare l’invio.
  6. Creare un collegamento ai file tramite il menu “Invia a”: selezionando un file con il tasto destro del mouse e cliccando su una destinazione mentre si tiene premuto il tasto ALT della tastiera, invece di creare una copia dell’elemento selezionato, si crea un semplice collegamento a quest’ultimo.
  7. Avere la barra “Esegui…” nella barra del menu start: è possibile avere la barra Esegui… nella barra del menu start semplicemente facendo click destro su quest’ultima e selezionando dal menu la voce Barre degli strumenti > Indirizzo.
  8. Aprire una cartella in una nuova finestra: è possibile tenendo premuto il tasto Shift della tastiera mentre ci si fa doppio click sopra.
  9. Aprire più editor di registro contemporaneamente: è possibile andando in start > esegui… > e digitando per quante volte si vuole regedit /m per poi premere il tasto Invio della tastiera.
  10. Selezione di più file contemporaneamente: è possibile selezionare più file in modo sequenziale tenendo premuto il tasto Shift della tastiera mentre si clicca sul primo e poi sull’ultimo file della selezione, mentre è possibile selezionare i file in modo “disordinato” tenendo premuto il tasto CTRL della tastiera mentre si fa un singolo click sinistro su ognuno di essi.

Software Microsoft mina la privacy in ufficio

A volte pare proprio che la Microsoft faccia di tutto per attirare a sé le ire del mondo. In questo caso sta cercando di brevettare un software capace di monitorare svariate caratteristiche dei dipendenti di un’azienda, dal benessere fisico alla competenza ed efficenza. Il software era nato per monitorare lavori particolarmente a rischio errore umano, quali piloti, pompieri, astronauti NASA, ma questo tentativo di allargarne l’utilizzo a qualsiasi tipologia di lavoro ha dell’inquietante.

Continua a leggere