Come sono cambiate le richieste hardware di Windows, da Windows 1.0 a Vista

da Geekissimo
Come sono cambiate le richieste hardware di Windows, da Windows 1.0 a Vista

 

Da quando è stata rilasciata la prima versione di Windows la tecnologia è cambiata radicalmente, ora è possibile fare cose che prima erano inimmaginabili (la tv sul telefonino!). Oggi guarderemo un pò la storia di Windows e delle richieste a livello hardware per vedere quanto la tecnologia è cambiata. Inizieremo con Windows 1.0 fino ad arrivare al recentissimo e criticatissimo Windows Vista. Anche il design come è ovvio che sia è cambiato radicalmente.

 

Windows 1.0
Windows 1.0 fu rilasciato il 20 Novembre 1985. 

  • CGA/Hercules/EGA 
  • MS-DOS 2.0
  • 256 KB Ram
  • 2 disk drives o un hard drive

Windows 2.10
Windows 2.1 rilasciato ufficialmente il 27 Maggio 1988.
Curiosità: La versione 2.10 fu rilasciata appositamente per avvantaggiare i processori Intel 286.

  • MS-DOS versione 3.0 o successiva
  • 512 K RAM
  • Un floppy-disk e un hard disk
  • Graphics adapter card
  • Microsoft mouse opzionale
Come sono cambiate le richieste hardware di Windows, da Windows 1.0 a Vista

 

Windows 3.1x
La versione Windows 3.1 venne rilasciata tra il 1992 e il 1994. 

  • MS-DOS 3.1 o successiva
  • Intel 80286 (o superiore) processore
  • 1 MB o più di memoria 
  • 6.5 MB di spazio libero sul hard disk (9 MB raccomandati)

 

Windows 95
Windows 95 fu rilasciato il 24 Agosto del 1995.
Curiosità: La nuova interfaccia grafica utente fu una delle maggiori novità per l’epoca. Infatti, la struttura generale della GUI uscita con Windows 95 e tutt’oggi ancora in uso. 

  • Intel 80386 DX CPU
  • 4 MB di RAM
  • 50 MB di spazio su hard drive

 

Come sono cambiate le richieste hardware di Windows, da Windows 1.0 a Vista

 

Windows 98
Windows 98 rilasciato il 25 Giugno del 1998
Curiosità: Windows 98 fu il primo sistema operativo ad utilizzare Windows Driver Model. 

  • 486DX-2/66 MHz o superiore
  • 16 MB di RAM (24MB raccomandati)
  • 500 MB di spazio disponibile
  • HDD VGA o superiore
  • CD-ROM o DVD-Rom drive
  • Mouse o pointing device

 

Windows 2000
Windows 2000 viene rilasciato il 17 Febbraio del 2000.Ci furono tre differenti versioni di Windows 200 ed ognuna con le prorie richieste hardware.
Curiosità: Microsoft etichetto Windows 2000 come un nuovo standard. Con questa versione, furono introdotte nuove features come Windows Desktop Update, Internet Explorer 5 e Outlook Express. Molti cambiamenti ci furono anche per quanto riguarda Windows Explorer.
Windows 2000 Professional 

  • 133 MHz o processore Pentium-compatibile
  • 32 MB di RAM (64 MB raccomandata)
  • 700 megabytes hard disk richiesti (2 GB raccomandati)

Windows 2000 Server/Advanced Server

  • 133 MHz CPU
  • 256 MB di RAM minimo
  • 2 GB spazio hard disk

 

Come sono cambiate le richieste hardware di Windows, da Windows 1.0 a Vista

 

Windows Me
Windows Me rilasciato il 24 Settembre 2000
Curiosità: Windows Me non durò molto, circa un anno, dopo di che fu sostituito da XP 

  • 150 MHz  Pentium
  • 320 MB spazio hard drive
  • 32 MB RAM

Windows XP

Windows XP lanciato il 25 Ottobre 2001.
Curiosità: E stato il primo sistema operativo prodotto da Microsoft basato sul kernel e architettura Windows NT. Qui sotto le richieste minime per XP Home e Professional (non quelle raccomandate).

  • 233 MHz processore
  • 63 MB RAM
  • 1.5 GB spazio hard disk libero
  • Super VGA video adapter e monitor
  • CD-ROM drive o DVD drive

 

Come sono cambiate le richieste hardware di Windows, da Windows 1.0 a Vista

 

Windows Vista 

Windows Vista rilasciato al pubblico il 30 Gennaio 2007.  Qui sotto le richieste “Vista Capable” e “Vista Premium Ready”.
Curiosità: proprio le richieste hardware di Vista sono state oggetto di forti critiche.

Vista Capable

  • 800 MHz processore
  • 512 MB RAM
  • 32 MB scheda video
  • 20 GB capacità hard disk
  • 15 GB spazio disponibile su hard disk

Vista Premium Ready

  • 1.0 GHz processore
  • 1 GB RAM
  • 128 MB scgeda video
  • 40 GB capacità hard disk 
  • 15 GB spazio libero su hard disk

 

E’ veramente sorprendente tornare indietro nel tempo e constatare la differenza. Pensate che la prima versione di Windows necessitava di 256KB di Ram ora con Vista ci vogliono almeno 1GB se non di più. Secondo voi quali saranno le richieste hardware per il prossimo sistema operativo Windows

10 trucchetti veloci per Windows

Da Geekissimo e gHacks

Nonostante sia il sistema operativo più utilizzato al mondo, Windows riesce sempre a nascondere qualche interessante funzione che permette di velocizzare il lavoro quotidiano con il computer.
Oggi noi di Geekissimo ve ne segnaliamo qualcuna, che speriamo a voi utile, presentandovi una bellla lista con ben 10 trucchetti veloci per Windows. Buona lettura.
  1. Avviare Internet Explorer 7 senza componenti aggiuntivi: è possibile avviare Internet Explorer 7 senza plug-in aggiuntivi abilitati anche semplicemente mettendo la dicitura -extoff alla fine del percorso del collegamento al programma.
  2. Rinominare il cestino in Windows XP: è possibile rinominare il cestino in Windows XP (o precedenti) andando in start > esegui… > regedit e cambiando il valore della chiave HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\{645FF040-5081-101B-9F08-00AA002F954E}\ShellFolder da 40 01 00 20 a 70 01 00 20.
  3. Mostrare tutte le icone nell’area di notifica: se non si desidera nascondere le icone inutilizzate nell’area di notifica (ovvero accanto all’orologio), basta fare click destro sul menu start selezionare la voce proprietà dal menu e, nella scheda area di notifica togliere il segno di spunta accanto alla voce Nascondi icone inattive.
  4. Mostrare le estensioni di tutti i file: forse non tutti lo sanno ma, nonostante l’abilitazione della visualizzazione delle estensioni per tutti i tipi di file, ve ne sono alcune che ugualmente non vengono mostrate. Per ovviare a tutto ciò, andare in start > esegui… > regedit e, tramite la funzione di ricerca, cancellare tutte le chiavi con valore NeverShowExt.
  5. Mostrare i dispositivi nascosti: per mostrare i dispositivi normalmente nascosti in Gestione Hardware, andare nel prompt dei comandi, digitare devmgr_show_non_present_devices = 1 e dare l’invio.
  6. Creare un collegamento ai file tramite il menu “Invia a”: selezionando un file con il tasto destro del mouse e cliccando su una destinazione mentre si tiene premuto il tasto ALT della tastiera, invece di creare una copia dell’elemento selezionato, si crea un semplice collegamento a quest’ultimo.
  7. Avere la barra “Esegui…” nella barra del menu start: è possibile avere la barra Esegui… nella barra del menu start semplicemente facendo click destro su quest’ultima e selezionando dal menu la voce Barre degli strumenti > Indirizzo.
  8. Aprire una cartella in una nuova finestra: è possibile tenendo premuto il tasto Shift della tastiera mentre ci si fa doppio click sopra.
  9. Aprire più editor di registro contemporaneamente: è possibile andando in start > esegui… > e digitando per quante volte si vuole regedit /m per poi premere il tasto Invio della tastiera.
  10. Selezione di più file contemporaneamente: è possibile selezionare più file in modo sequenziale tenendo premuto il tasto Shift della tastiera mentre si clicca sul primo e poi sull’ultimo file della selezione, mentre è possibile selezionare i file in modo “disordinato” tenendo premuto il tasto CTRL della tastiera mentre si fa un singolo click sinistro su ognuno di essi.