Computer lento? Ecco come velocizzare avvio di Windows

da Webmasterpoint

a cura di Christian Castelli

Computer lento? Ecco come velocizzare avvio di Windows

Circa nove volte su dieci i problemi del nostro computer possono essere risolti velocemente e in modo indolore se si sa agire correttamente. Una delle domande più ricorrenti che capita di sentire (e di trovare in rete) per gli utenti Windows è: “Come mai Windows è così lento?“. In quest’articolo verrà spiegato come è possibile velocizzare il sistema operativo di casa Microsoft.
Ogni computer finirà presto o tardi con il rallentare vistosamente in assenza delle adeguate procedure di manutenzione. Quello che la maggior parte delle persone non concepisce è che ogni qualvolta viene installato un nuovo programma sul PC, nuovi valori vengono scritti nel registro di sistema, nuovi files e directory vengono creati in varie locazioni e talvolta il programma stesso parte in background all’avvio del sistema (o installato come servizio che si avvia automaticamente). Come si può ben intuire, al crescere dei programmi installati crescono le risorse impiegate dal sistema per eseguirli.

Programmi che si avviano automaticamente

Cominciamo con il trattare i programmi che si avviano in automatico:

  1. Cliccare Start > Esegui (oppure la combinazione di caratteri tasto windows + R);
  2. Digitare msconfig nel campo di testo;
  3. Quando si apre la finestra di configurazione di sistema, cliccare sulla linguetta Avvio;
  4. Togliere la spunta per quei programmi che non si vuole far partire all’avvio del sistema. Questo farà si che i programmi rimangano installati sul proprio computer ma che non vengano eseguiti all’avvio del sistema. Ad ogni modo è bene non togliere la spunta per quei programmi che svolgono importanti funzioni di sicurezza quali antivirus, firewall e via dicendo.
    Per gli utenti di Windows 98/ME è raccomandabile lasciare spuntati System Tray ed Explorer perchè il PC funzioni correttamente;
  5. Riavviare il proprio computer;

 

Altre operazioni utili

E’ bene ricordare che ogni qualvolta navighiamo in rete o usiamo dei programmi, molto spesso si vengono a creare dei files temporanei che si accumulano sul nostro computer, files di backup, cookies e via discorrendo.
Per recuperare spazio e aumentare le prestazioni del computer possiamo:

  1. Configurare il nostro browser perchè elimini automaticamente i cookies, la cronologia delle ricerche e quant’altro in maniera automatica;
  2. Sfruttare l’utilità di sistema cleanmgr.exe per ripulire intere partizioni del disco. Basta adoperare la combinazione di caratteri tasto Windows + R e scrivere cleanmgr per eseguire il programma (oppure eseguirlo da Start > Tutti i programmi > Accessori > Utilità di sistema > Pulizia disco);
  3. Sfruttare un programma che scansioni il registro per trovare errori e ripulirlo da essi (vedi prossimo paragrafo).
  4. Deframmentare con regolarità il proprio disco con l’utilità di sistema defrag.exe raggiungibile da Start > Tutti i programmi > Accessori > Utilità di sistema > Unità di deframmentazione disco.
  5. Disinstallare i programmi con tools dedicati che scansionino il registro di sistema, eliminando le chiavi inutili. Consigliamo Revo Uninstaller, un programma freeware che offre molte opzioni tra cui la rimozione di files temporanei, files temporanei e di ricerca creati dai browser, cancellazione permanente di files e molto altro ancora (disponibile anche in italiano).
Il registro di sistema

Il registro di Windows (consultabile adoperando la combinazione di caratteri tasto Windows + R e digitando regedit) è un database di informazioni a cui windows si appoggia per tutta una serie di operazioni. Nel tempo il registro può accumulare records non validi e, per evitare l’abbassamento della performance del proprio sistema, bisognerebbe ripulirlo da tali records con delle utilities dedicate.
Sul mercato vi sono numerosi programmi che adempiono a questo compito, qui ne indichiamo due:

  • Registry Mechanic: disponibile in versione trial, permette la rimozione parziale di elementi non validi nel registro, se si compra la licenza il programma elimina tutte le voci errate;
  • CCleaner: freeware che elimina i files temporanei creati dai browser, pulisce il registro di sistema e altro ancora.

Nota bene: sebbene in genere la maggior parte di tali programmi effettuino su richiesta una copia di backup del registro, è bene farla automaticamente. E’ sufficiente richiamare il programma Regedit (come spiegato all’inizio del paragrafo) e successivamente selezionare File > Esporta. A questo punto indicate un nome e una locazione per il file con estensione reg.

Conclusioni

Quanto elencato in quest’articolo aiuta a mantenere il sistema efficiente nel tempo, tuttavia potreste considerare l’acquisto di un banco di memoria aggiuntiva a quella di cui già disponete per aumentare notevolmente le prestazioni del sistema. Per Windows XP è consigliabile 512 MB di memoria, mentre per Vista minimo 1 GB (2 GB sarebbe l’ideale).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...